mercoledì 28 luglio 2010

MaNi A pOsTo



"Harry si balocca con le mani. Il problema di che fare delle mani lo ha sempre travagliato, le sente come sgraziate appendici. Se le ritrova sempre nei posti sbagliati - chiuse tra i battenti di una porta, curiosamente alzate nelle fotografie, imprigionate sotto la moglie dormiente - e oggi non fa eccezione. La sua soluzione preferita, mani in tasca, gli pare un po' troppo disinvolta per la circostanza. Prova a congiungerle davanti all'ombelico, ma sa ridicolmente di pio. Mani dietro la schiena è troppo marziale, più guardia d'onore che marito. E così, come tante volte in passato, decide di lasciarle cadere inerti lungo i fianchi, pennoni abbandonati dal vento."

("Harry, rivisto." di Mark Sarvas, Adelphi, 2009).

E così dopo tre mesi di silenzio, un tempo lungo anche per uno come me a cui le attese non sembrano pesare eccessivamente, decido di tornare a scrivere... {il resto del post lo trovate qui sul FORUM DEI FORSENNATI}