giovedì 15 ottobre 2009

WiLd NaTuRe



Ieri pomeriggio ho finalmente trovato il tempo di andare alla mostra per il bicentenario dalla nascita di Charles Darwin. Ormai mancavano pochi giorni alla chiusura (24 ottobre) e come mio solito mi sono ridotto all'ultimo!
Meglio tardi che mai, comunque. E ne è valsa la pena.

Avete presente quella sensazione che si prova da bambini quando si va a vedere un film al cinema e uscendo ci si sente talmente immedesimati con il protagonista, sia esso un'eroe o un'eroina, che si passano giorni a pensare quanto ci piacerebbe essere come lui? Beh, allora mostre come questa mi fanno tornare bambino, perché è esattamente la sensazione che ho provato mentre uscivo dalla Rotonda della Besana con ancora negli occhi il mio viaggio immaginario alla (ri)scoperta dei misteri della Natura.
Riscoperta, certo, perchè si tratta di argomenti in buona parte a me noti, e anche studiati, ma non occorre essere scienziati per capire che più si va in profondità e più le cose prendono fascino...

Insomma il vostro Ed, mentre ieri sera se ne andava in giro a piedi per la città, guardandosi intorno si convinceva sempre di più dell'inutilità di tutto quanto lo circondava e nel contempo meditava su quanto può renderci felici saziare la nostra fame di conoscenza.

Beh, se da un giorno all'altro non mi vedeste scrivere più sul blog, non stupitevi troppo. Potrebbe anche darsi che io mi sia imbarcato su qualche nave diretta verso altri mondi... E potrei stare via qualche annetto. XD

8 commenti:

  1. Allora?????
    Non avrai il coraggio di andartene senza neanche salutare!!!
    Ma in fondo e' quello che farei io per prima, odio gli addii.
    Siamo opposti: perche' mi lascio attrarre piu' dall'inutilita' che dalla fame di conoscenza.
    Per questo ho dimenticato completamente cosa significa essere una bambina spensierata.
    Grazie del complimento che mi hai fatto: da timida e introversa quale sono per me esprimermi verbalmente e' una grossa difficolta'.
    La compenso, o al meno ci provo, scrivendo.
    E' l'unico modo che conosco per raccontarmi, senza filtri.
    Un bacione!

    RispondiElimina
  2. Edward mani di forbice. Magnifico film.

    RispondiElimina
  3. La mostra di Darwin!!! Era più o meno metà agosto quando, passeggiando di notte per le vie deserte di Milano, ho visto il manifesto, mi sono messa a saltare come una bambina e mi sono promessa che mi ci sarei portata. Ovviamente poi la promessa è finita sommersa da altri mille impegni, ma ho ancora qualche giorno di tempo per mantenerle fede!
    GRAZIE PER AVERMELO RICORDATO!!! ^^

    P.S. grazie anche per l'intervento nel mio blog, ti ho risposto lì!

    ABBRACCIO.

    RispondiElimina
  4. EEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDD!!!!!!!!!!!

    Un saluto intimista da Greta...xD

    RispondiElimina
  5. ^__^

    Un giorno o l'altro la prenderò anch'io quella nave!!

    RispondiElimina
  6. Ma vuoi vedere che hai salpato l'ancora veramente?

    RispondiElimina
  7. ciaooo!! dai ed, scappiamo insieme... mi sn rotta di qst stessa solita schifosa vita e qst paesaggio che è sempre uguale, stesse persone e stesse maschere ogni giorno..
    ciò che mi tiene qui ancorata oltre alla famiglia è che io adoro milano, ma quella che è la città più bella del mondo si sta trasformando in un cancro per colpa delle persone che ci vivono-.-

    RispondiElimina
  8. O.o la fanno anche qui in orto botanico...

    RispondiElimina